Mig-17PF da kit Hobby Boss in scala 1/48

Il nostro amico Davide Caldarulo debutta su Modellismosalento con un gran bel Mig 17PF fuori servizio in scala 1/48, esecuzione di grande effetto, Vediamo come ha proceduto nella realizzazione del modello.

Modello, Testo e foto di Davide Caldarulo.

Il Mig-17 nacque dal naturale sviluppo del Mig-15,mantenendone la cellula,ma andando a migliorare diversi parametri per avere un caccia con prestazioni superiori.Il primo prototipo fu portato in volo dal collaudatore esperto I.T. Ivaschenko ai comandi. Dotato di propulsore di Klimov VK-1 prodotto su licenza dell’inglese Rolls-Royce,fece in suo esordio nei cieli sovietici nel 1952,ribattezzato dagli europei col nome di “FRESCO”.Con l’entrata in servizio del Mig-17PF e PFU(dotata di radar), fu il primo caccia intercettore bisonico armato di missili dell’era sovietica,nel periodo in cui gli USA,erano particolarmente arditi nell’effettuare voli di ricognizione sul suolo sovietico,cosi che l’Aeronautica della Stella Rossa non fosse colta alla sprovvista da tali avvenimenti. Il Fresco prese parte a numerosi conflitti durante l’era della guerra fredda,ricordiamo alcuni come quello con arabo-israeliano sul canale di Suez,o quello in Estremo Oriente sui cieli del Vietnam,dove i piloti vietnamiti crearono non pochi problemi assieme alla contraerea,affiancando i nuovi e brillanti Mig-21 ai caccia statunitensi,che dovevano spesso difendersi dalle abilità dei piloti nord vietnamiti,che tenevano veri e propri agguati agli avversari,causando molte perdite ai bombardieri e ingaggiando spesso dogfight con i caccia statunitensi.Il Mig-17 fu prodotto in licenza anche in Polonia con la denominazione di LIM-5prodotta in migliaia di esemplari e restato per decenni al servizio dell aviazione polacca a protezione dei propri cieli, per essere via via nel tempo, sostituito negli anni dai più nuovi e performanti Mig-21.

Ho voluto riprodurre il famoso LIM-5 polacco con classica livrea grigio-verde tipica dei caccia sovietici di quell’epoca; Sono sempre stato affascinato da questi esemplari che oggi possiamo vedere in numerosi musei o campi d’aviazione polacchi,ove si godono il loro meritato riposo dinnanzi agli occhi di tanti turisti incuriositi e appassionati di aviazione come noi!

Il kit che ho riprodotto è il noto Mig-17PF Hobby Boss 1/48 più un kit in resina completo del cockpit NeOmega.

Partiamo proprio da quest’ultimo, gli ho dato una base nera e poi verniciato con 128 humbrol FS36320 tipico azzurrino dei cockpit sovieitici.Successivamente ho effettuato dei lavaggi con i colori Mig (nel mio caso ho utilizzato il Mig 1008),ottimi sia nell applicarli che nel rimuoverli con un cotton fioc, o un pennellino bagnato di acquaragia;successivamente ho ricreato un po di ruggine nel cockpit col set dedicato dei colori mig, dovuta al tempo e alla poca cura che questi velivoli subiscono,oltre ai fenomeni atmosferici di acqua e neve tipici del clima polacco essendo custoditi all’aperto.

Inserita la vasca del cockpit,limando il giusto senza molta difficoltà,l’ho inserita nelle fusoliere, che ho provveduto a stuccare e ad adattare alle ali e a tutto il resto del aereo.

Ho utilizzato il 60 steel della Kcolor per la verniciatura dei flap sotto le ali, con un ottima resa

ho dato una base di nero sul modello e col bianco risaltarto tutti i panelli sotto la mimetica.

Ho iniziato poi con i colori della mimetica prima col grigio, ho utilizzato il 127 Humbrol FS36375 e il verde 105 Humbrol FS34096 diluiti 50 e 50 con acquaragia e utilizzando il patafix formare le forme della mimetica

mentre per la superficie inferiore ho utilizzato il 247 Humbrol.

Dopo aver dato il lucido MR Hobby H30 anch’esso diluito 50/50 con il suo diluente Hobby Color 400, ho provveduto al posizionamento decal e al lavaggio con i colori mig (mig1008), mentre per le sporcature e colature ho utilizzato il Mig-1407; ho inoltre schiarito alcune zone dell’aereo e di alcuni pannelli con il verde miscelato a 3/4 gocce di bianco a seconda delle zone.

Nelle aree dov’è stata creata un po di ruggine,ho utilizzato Mig-1204 streaking rust effects, con risultati molto soddisfacenti. Le scrostature le ho riprodotte utlizzando dei piccoli pezzi di spugna bagnati al 191 metal color Mig. I carelli sono stati verniciati sempre utilizzando gli ottimi colori Kcolors su base nera, nello specifico il numero 15 Alluminium. Ho terminato il modello con una bella mano di trasparente opaco H20 sempre diluito 50/50 con Hobby Color 400.

Per il serbatoi alari, le scrostature sono state create dando una base di 191 Metal color Mig, asciutto e data una mano di trasparente lucido, con il maskol,utilizzando un pezzo di spugnetta ho bagnato le zone dove creare la scrostatura e passando successivamente il verde della mimetica; una volta asciutto ho levato via il maskol, ho effettuato i consueti lavaggi con i colori mig sopracitati “et voilà!” un bel serbatoio stanco e vecchio riposare accanto al suo compagno di voli su un bel prato verde!

La basetta è stata realizzata con un tagliere tondo e il prato di erba,recuperato da un tappeto utilizzato per ricreare i presepi comperato un po di ani fa.

Spero Vi piaccia, alla prossima e Buon Modellismosalento a tutti!

P.S. Un ringraziamento speciale Silvio Pietropaolo per avermi dato l’occasione di fare questo mio primo articolo!

Stampa