Abbiamo rotto la scatola del Wessex UH.5 Italeri scala 1/48

Italeri ha rilasciato la scorsa estate questo nuovo kit del Sickorsky Westland Wessex UH.5 in scala 1/48. Pur non avendo mai avuto particolare predilezione per questo goffo elicottero, abbiamo aperto la scatola di questo kit per rimanere piacevolvelmente meravigliati.

Testo e foto di Silvio Pietropaolo

si ringrazia la ditta Italeri S.p.A. per il kit messo a disposizione oggetto di questa presentazione.

Macchina ad ala rotante che sente fortemente dell'anzianità della sua concezione come altri elicotteri Sickorsky del primo periodo, non gode di forme belle ed aggraziate. Eppure queste macchine hanno dimostrato efficienza robustezza ed affidabilità ben oltre i limiti previsti per la loro vita operativa. Il Wessex UH 5 ha volato fino agli anni 90 ed è stato un protagonista della guerra della Falklands nel 1982. A trent'anni di distanza Italeri ha voluto ricordare quel conflitto editando una serie di scatole commemorative dei mezzi impiegati dagli inglesi in quel teatro. Tra le scatole rilasciate sicuramente questa del Wessex HU 5 scala 1/48 kit. n° 2720 è la più interessante. Non ho mai amato molto questa buffa famiglia di elicotteri con quel grosso naso e con la propria strampalata architettura. Il motore posizionato avanti ed in basso, la cabina in alto praticamente circondata dagli organi della trasmissione rendono questo elicottero piuttosto sgraziato. Vero è che questa architettura ha permesso di avere facilità d'accesso alle parti del motore per le manutenzioni e facilità d'accesso del personale dato l'alto posizionamento del rotore, tanto da rendere questo elicottero molto apprezzato dai suoi equipaggi ed ancor oggi usato per utilizzi civili. Di recente alla Mostra Concorso Nazionale Biennale di Modellismo si Ruvo di Puglia ho avuto modo di vedere un modello montato tratto da questo kit. Sinceramente il modello mi ha fatto un'ottima impressione e ciò mi ha incuriosito ad approfondire la conoscenza di questo soggetto e dl nuovo kit Italeri che lo riproduce.

Il kit 2720 sul Wessex è un nuovo prodotto. Analogamente ad altre recenti realizzazione di Italeri ci troviamo di fronte ad un'operazione molto curata sia per le nuova confezione che ci permette già da fuori di capire bene cosa troveremo dentro la scatola una volta aperta, sia per la qualità generale del kit che per gli accessori forniti.

Già da fuori la scatola vediamo che è possibile riprodurre ben 4 versioni e che il kit è dotato di una lastrina in ottone fotoinciso per i dettagli più minuti. Il foglio decals e come sempre di grande livello qualitativo questa volta prodotto dalla Zanchetti. Le istruzioni sono chiare e dettagliate.

Nel kit troviamo anche un pezzetto di retina di plastica per ben riprodurre le varie griglie di questo strano elicottero.

Le fotoincisioni riproducono le cinture di sicurezza ed altri dettagli dei seggiolini, alcune griglie ed il pannello strumenti. Le parti trasparenti sono ben stampate, limpide e sottili.

Come già detto in altre recensioni, apprezzo molto la politica recente di Italeri che, negli ultimi prodotti realizzati, ha invertito quella tendenza secondo la quale aprendo le scatole dei kit ci si dovesse trovare sommersi di pezzi, spesso dovuti ad eccessiva ed immotivata scomposizione delle parti del modello. Il kit del Wessex ha pochi pezzi, suddivisi in sole 4 stampate; ben realizzati e stampati con ottimo dettaglio, senza per questo penalizzare la realisticita del modello che ne viene fuori. Le parti in plastica sono molto ben stampate ed esenti da ritiri, non presentano sbavature ed hanno un dettaglio in negativo finissimo di qualità molto elevata.

Anche le grandi semifusoliere sono perfette senza svergolamenti o ritiri. Forse qualcuno più esigente avrebbe gradito poter avere il trave di coda separato per eventualmente montarlo ripiegato; ma vi assicuro che la resa del modello montato in tutta la sua possanza (si perchè questo elicottero era bello grande) da il meglio di se con il trave di coda esteso.

Molto belli i cofani del motore che poi formano anche il muso. Dettaglio in ottimo negativo per pannellature e rivetti pentre a rilievo in positivo per le griglie a persianina ed i ganci di chiusura.

Le pale del rotore principale sono fornite già flesse a simulare il peso, come pure le ruote sono appiattite per lo stesso motivo.

La pancia della fusoliera è un pezzo a parte per ben riprodurre le tubazioni che passano sotto al velivolo.

Ogni versione riproducibile è esplicata su quattro viste in modo da ben indicare tutti i dettagli di colorazione.

Per riprodurre la griglia del vano della trasmissione sul tetto della fusoliera c'è addirittura l'imbarazzo della scelta dato che può essere riprodotta con una fotoincisione oppure con il telaio in plastica iniettata e la griglia riproducibile con la retina in plastica. A voi la scelta. Insomma questo Wessex forse non ci piace molto come elicottero ma ci piace molto come kit e come modello che ne viene fuori. La resa del kit è molto realistica anche se non si è modellisti di fama mondiale. Montato da scatola ne viene fuori un gran bel modello (attenzione è anche piuttosto grande) che farà una gran bella figura alle mostre o nelle nostre collezioni. Anche questa volta nella scatola c'è tutto quello che serve per costruirsi un bel modello di questo strano elicottero. il nostro voto? Direi Ottimo. 

 {gallery}aerei/wessex{/gallery}

Buon Modellismo Silvio Pietropaolo

 


Stampa