Abbiamo rotto la scatola dell'HH 60 J "Jayhawk" U.S. Coast Guard kit Italeri n°2741

Mai macchina volante è risultata più versatile dell'elicottero della famiglia H 60. Italeri, qualche mese fa, ha messo in circolazione la scatola in scala 1/48 alla versione HH 60 J Search e Rescue della Guardia Costiera degli Stati Uniti d'America. Scopriamo in dettaglio la scatola dello Jayhawk Italeri com'è nel nostro stile.

Testo e foto di Silvio Pietropaolo

Si ringrazia la ditta Italeri S.p.A. per aver messo a disposizione il kit oggetto della presentazione.

Protagonista, tra gli altri, del film The Guardian l'HH 60 J "Jayhawk" (Ghiandaia) è la macchina di riferimento della Guardia Costiera Americana. Derivato dalla versione navalizzata del Sikorsky H 60, l'SH 60 della U.S. Navy, l'HH 60J è in grado di operare sia da terra che dalle unità navali in qualunque condizione metereologica, preceduto dal fratello minore in scala 1/72 uscito lo scorso anno, Italeri c'è lo propone quest'anno in scala 1/48 con questo nuovo kit che andiamo a presentarVi aprendo insieme la scatola che Italeri ci ha messo a disposizione.

La scatola dello Jayhawk Italeri è caratterizzata dalla nuova grafica Italeri che, abbiamo già detto, ci piace molto con una boxart di grande effetto che ci mostra uno dei tre esemplari riproducibili tramite le decalcomanie in dotazione nel kit.

Le nuove scatole italeri ci piacciono molto anche per le informazioni aggiuntive che offrono all'esterno dato che presentano uno schema del velivolo a colori, la foto del foglio decalcomanie e l'indicazioni dei colori (naturalmente Italeri Acryl) necessari per realizzare e completare il modello.

Apriamo la scatola e dentro troviamo 4 stampate in immacolata plastica bianca, una per le parti trasparenti, il foglio istruzioni ed il foglio decalcomanie della ditta Zanchetti di Buccinasco. Fino a qualche tempo fa Italeri faceva stampare i fogli più impegnativi dalla Cartograph di Bologna e quelli meno impegnativi dalla Zanchetti ed in effetti la differenza tra i due fornitori era evidente ed a favore di Cartograph.

Il foglio Zanchetti presente in questo kit annulla il gap con i prodotti Cartograph e ci offre un foglio decals di ottima qualità con estrema definizione dei disegni, testi e fregi, colori ben saturi e coprenti pellicola trasparente senza bordo rispetto alla stampa e finitura lucida a prova di silvering. Con le decals è possibile riprodurre ben tre esemplari della Guardia Costiera tra cui anche uno degli esemplari visti nel film The Guardian caratterizzati dalla scritta Kodiak e dallo stemma sul lato sinistro della fusoliera. Il foglio permette di riprodurre parte della particolare colorazione in Dayglo red, nel dettaglio la fascia a metà fusoliera con bordo blu. La restante parte in Dayglo red che interessa la parte anteriore della fusoliera andrà dipinta. Va da se comprendere che anche utilizzando il colore indicato sul kit FS. 11302 Italeri Acryl 4605AP il Dayglo red dipinto non corrisponderà mail al Dayglo red della decal, per cui si consiglia di dipingere comunque la colorazione in Dayglo Red sia se si usano i colori Italeri che se si dovessero usare i colori di altre marche.

Proprio per questo motivo converrà alla fine dipingere interamente la colorazione in Dayglo red evitando l'uso delle decalcomanie anche per scongiurare eventuali problemi di aderenza della decal sulle parti a rilievo presenti in fusoliera. Per meglio riprodurre il particolare Dayglo red piuttosto rosso e carico e leggermente meno Fluo di quello standard ho fatto delle prove su un cucchiaio mettendo insieme una buona dose di Fluo red della Kcolors con una buona dose di Candy Hot red sempre della Kcolors con il risultato ottenuto sopra che è molto vicino al colore delle decals ed ottenere l'effetto finale così come visibile in questa ottima foto reperita sul web.

Image Courtesy from Wikipedia-Fema image library.

Per cui ribadisco il consiglio che per ben rifinire questo Jayhawk è necessario comunque dipingere le aree in Dayglo Red della colorazione utilizzando le decals per il resto dei fregi e decorazioni.

Il modello è scomposto in quattro stampate in polistirene di immacolato color bianco, tra cui quella che contiene le due semifusoliere in corpo unico. Il colore bianco del polistirene ci sarà sicuramente d'aiuto come fondo nella colorazione effettuando le stuccature con Tamiya Putty White e successivamente dando un fondo bianco a solvente. Le semifusoliere, pur essendo di notevoli dimensioni non presentano nè ritiri nè svergolamenti, sono ben stampate e presentano un buon dettaglio superificiale sia inciso che in rilievo che riproduce correttamente i dettagli del velivolo reale.

Non sempre nelle macchine ad ala rotante il tutto inciso è la soluzione piu corretta, per cui noi apprezziamo questa particolare peculiarità.

Di buona fattura le parti che risaltano principalmente all'occhio nei modelli di elicotteri e cioè il complesso dei rotori ed i carrelli. Va da se che trattandosi di parti che nel velivolo reale sono altamente complesse potranno sicuramente subire qualche aggiunta di dettagli ma la base di partenza è buona e corretta per cui permette di ottenere un buon effetto già con le parti presenti nella scatola.

Belle le ruote e con il bordo cerchione ben evidente che ci faciliterà la pitturazione dello pneumatico con bordo netto e preciso.

Il kit presenta due stampate per la specifica versione con le parti per riprodurre il radome sul muso per il radar da ricerca ed altri dettagli da applicare in fusoliera, le particolari portiere ed il contenitore con i suoi piloni laterali da installare in fusoliera. La scomposizione della zona degli scarichi creerà sicuramente una linea di giunzione a metà dell'unghia dove sbocca lo scarico, linea che potrebbe richiedere una piccola stuccatura. Anche il foro dello scarico non è presente, i più esigenti potrarlo autocostruirlo.

Nel foglio istruzioni è riportato come sistemare la particolare antenna a filo che si stende sul trave di coda da realizzare con sprue stirato a caldo o filo elastico per fissare gli ami da pesca. Il kit offre la possibilità di montare le pale del rotore principale anche in configurazione ripiegata anche se non sono in dotazione i particolari supporti comuni a tutti gli H 60 che trattengono le pale in posizione ripiegata e che vanno fissati in fusoliera.

I trasparenti sono, come sempre per Italeri, sottili, limpidissimi e ben realizzati, perfetti per le loro sedi da incollare con colla vinilica o Cristall Clear. Organizzando bene il lavoro gli oblò possono essere montati anche a pitturazione ultimata.

La colorazione è comune ai tre esemplari riproducibili con le decals e si basa su fusoliera in bianco lucido con fasce in Dayglo Red pure esso lucido. I pannelli antiriflesso sono in nero opaco, con il radome del radar in nero satinato e parti rotore e carrelli in grigio chiaro simile al Boeing Gray Fs 16550, mentre le pale del rotore principare a seconda dei periodi possono essere in nero o in grigio chiaro. Insomma questo bel kit Italeri permette di riprodurre una versione assai accattivante della famiglia degli H 60, Il montaggio non presenta particolari difficoltà se non per una certa attenzione nel montaggio della zona degli scarichi del motore che potrebbe richiedere una stuccatura in un punto un pochino ostico da levigare. Gl'interni hanno la dotazione di base e posso essere ulteriormente arricchiti con uno scaffaletto e qualche borsone sempre presenti in queste macchine e non difficili da autocostruire. La pitturazione, in Bianco e Dayglo Red lucidi, richiede un minimo di esperienza nella mascherature ed è auspicabile l'utilizzo di pitturazione a spruzzo con aerografo o bomboletta. Dal canto suo il kit ha portelloni e sportelli montabili in posizione aperta o chiusa in funzione del livello di dettaglio interno che si vuole raggiungere. In conclusione ci sentiamo di dire che questa nuova scatola Italeri ci permetterà di realizzare un modello con non mancherà di riempirci di soddisfazione una volta finito per cui pur raccomandandolo ai modellsiti con un minimo di esperienza ci sentiamo di consigliarlo per tante belle ore di sano divertimento modellistico.

Buon Modellismo.

 

StampaEmail