Il Lions Club Lecce Messapia

in visita su Nave “Cavour”

 

PanoramaticPhoto.jpg

 

Taranto - 8 dicembre 2010

Testo e Foto Silvio Pietropaolo

 

La straordinaria presenza di Nave “Cavour” a Maricentro Taranto mi ha spinto all’organizzazione record di una visita sulla nave per i soci del Club Lions di cui sono Presidente. L’impresa era sicuramente ardua ma il motto dei Lions che normalmente Ź “WE SERVE” in questa situazione e divenuto “WE CAN” per cui in soli sei giorni dalla richiesta per l’autorizzazione fino al momento della visita abbiamo visto concretizzarsi un’opportunitą unica quanto insperata. Grazie al supporto del P.D.G. Mario Rinaldi, ed alla collaborazione di Maricentro Taranto ed alla squisita quanto paziente ospitalitą del personale di Nave Portaerei “Cavour” abbiamo potuto trascorrere una mattinata intensa quanto interessante. Un particolare ringraziamento, da tutto il Lions Club Lecce Messapia, va al Comandante di Nave “Cavour” il CV Aurelio De Carolis per averci personalmente accolto sulla sua Nave.

 

DSC_2065.jpg

Il comandante De Carolis con il Lions Club Lecce Messapia

 (Foto Nave “Cavour”)

 

DSC_2067.jpg

Totale del Gruppo sotto l’Isola (Foto Nave “Cavour”)

 

DSC_2069.jpg

Il Presidente del L.C. Messapia, arch.Silvio Pietropaolo offre il Guidoncino del club al Comandante De Carolis a ricordo della visita (Foto Nave “Cavour”)

 

DSC_2071.jpg

Il Comadante De Carolis offre all’arch. Pietropaolo un dono assai gradito:

Il Crest di Nave “Cavour” Simbolo dell’Ammiraglia della Nostra Marina Militare.

(Foto Nave “Cavour”)

 

IMG_7908.jpg

Il gruppo all’arrivo sulla banchina

 

foto.jpg

Nave “Garibaldi” vista dal ponte di Nave “Cavour”

 

IMG_7903.jpg

 

IMG_7910.jpg

Il gruppo prima dell’accesso sulla nave

 

IMG_7914.jpg

 

IMG_7915.jpg

 

+IMG_7916.jpg

 

IMG_7917.jpg

 

IMG_7919.jpg

 

 

IMG_7920.jpg

L’interno dell’Hangar di manutenzione

 

IMG_7921.jpg

Lo scasso sul ponte di volo nella zona dell’elevatore

 

IMG_7922.jpg

Il Gruppo del L.C. Lecce Messapia durante il Briefing

 

IMG_7924.jpg

L’elevatore in funzione

 

IMG_7925.jpg

 

IMG_7926.jpg

L’elevatore ha delle dimensioni considerevoli

 

IMG_7929.jpg

in attesa del briefing

 

IMG_7935.jpg

Il simbolo dell’Unitą

 

IMG_7938.jpg

Il CV Aurelio De Carolis durante il briefing di benvenuto

 

IMG_7939.jpg

 

IMG_7940.jpg

il dettaglio della battagliola a scomparsa sul bordo del vano elevatore

 

IMG_7941.jpg

le possenti catene per la movimentazione dell’elevatore

 

IMG_7943.jpg

i punti d’ancoraggio degli aeromobili sul ponte di volo

 

IMG_7949.jpg

L’arrivo sul Ponte di volo con il caratteristico “Sky Jump”

 

IMG_7946.jpg

L’Hangar

 

IMG_7947.jpg

 

IMG_7951.jpg

Sul Ponte di volo una gradita sorpresa Un AB 212 ASW

 

IMG_7953.jpg

 

IMG_7954.jpg

 

IMG_7955.jpg

un trampolino verso il cielo

 

IMG_7963.jpg

 

IMG_7981.jpg

L’ufficiale addetto alla nostra visita ci trasmette importanti nozioni sulle caratteristiche della nave e del suo funzionamento

 

IMG_7982.jpg

 

IMG_7983.jpg

 

IMG_7984.jpg

nell’ospedale di bordo non manca niente, unitą radiologiche, la T.A.C.

 

IMG_7988.jpg

l’unitą di cure intensive

 

IMG_7989.jpg

una delle due sale operatorie

 

IMG_7996.jpg

 

IMG_8005.jpg

La Plancia di Comando

 

IMG_8010.jpg

il ponte di volo dalla plancia, in basso l’elevatore

 

IMG_8018.jpg

al posto di pilotaggio

 

IMG_8020.jpg

La Centrale Operativa Propulsione

 

IMG_8026.jpg

a fine visita un caffŹ al Quadrato Ufficiali

 

IMG_8034.jpg

 

Un grazie di cuore agli uomini della Marina Militare che ci hanno guidato tra corridoi e scalette impossibili, che ci hanno accolto nel proprio mondo fatto d’acciaio. Un grazie al Comandante De Carolis per questo splendido ricordo in legno e metallo, un simbolo che ci ricorda che l’italia Ź unita da 150 anni anche grazie a Cavour allora ed alla sua nave oggi che continua a portare in tutto il mondo il vessillo tricolore.

 

IMG_8028.jpg

 

Nel pomeriggio scende la sera, Ź il momento di risalire sul nostro autobus per tornare a Lecce.

Silvio Pietropaolo